percorso partecipativo milano

Nel quartiere di San Siro, in questi mesi, è iniziato un percorso partecipativo realizzato da Fondazione Terzoluogo in collaborazione con il Comune di Milano, CheFare, Bambini Bicocca e Codici Ricerca e Intervento. L' obiettivo dell'intervento è promuovere un ampio dialogo fra questo progetto e gli abitanti del quartiere per fare in modo che vivano questi nuovi spazi e servizi come un passo importante nel miglioramento della qualità della convivenza nel quartiere. Si tratta di creare condizioni e contesti grazie ai quali gli abitanti diventino co-protagonisti di questo progetto, lo vedano e vivano fin dalla fase di progettazione come uno spazio promotore di scambi fra mondi diversi, fra generazioni; un dispositivo teso a offrire nuove possibilità di cultura e protagonismo all'intero quartiere; un’occasione per arricchire le possibilità di scelta specialmente per i loro figli. Sia la biblioteca, sia la piccola scuola d'Infanzia si presentano, infatti, come spazi aperti e inclusivi, dove, indipendentemente dal livello di istruzione, età, lingua materna, etnia, religione, colore della pelle, ci si sente accolti, a casa propria, a proprio agio.

ll processo partecipativo si articola in una serie di tappe (o fasi) tra loro strettamente correlate e inaugurate da alcuni passi preliminari che consentono di creare il clima positivo, di fiducia reciproca, in cui il percorso partecipativo può svilupparsi al meglio. L'approccio del percorso è inclusivo e trasparente. Attraverso il percorso partecipativo si vuole strutturare una modalità operativa, che ha il suo fulcro nella capacità di accogliere le diversità, le mutevoli esigenze e le diverse forme di protagonismo, che dovrà caratterizzare anche la concreta gestione dello spazio in futuro. L'obiettivo è creare dei contesti in cui gli abitanti potranno vedere che si realizza un sogno che hanno contribuito a elaborare. Un sogno che nel corso dell’elaborazione congiunta del progetto hanno appreso come tenere in vita.

 

Ad oggi, il percorso si articola in differenti progetti che coinvolgono diverse fasce d'età e differenti organizzazioni che operano sul territorio:

  • Traversa Fanzine

Traversa è una fanzine: una rivista che esce circa ogni sei mesi, diventando sempre qualcosa di diverso. È una raccolta di parole, immagini, domande, fatti e punti di vista. Traversa coinvolge e fa rete, esplorando progetti futuri e possibili collaborazioni. Ogni numero è dedicato ad un tema differente. Sono usciti già quattro numeri, COSE NUOVE, che ha racconta il progetto; FARSI SPAZIO, dove sono state condotte diverse interviste chiedendo alle persone di guardare al futuro e ai loro desideri per un nuovo spazio. Il terzo numero, PLAYLIST SAN SIRO - uscito lo scorso febbraio - è il racconto di un percorso collettivo di ascolto e immaginazione che ha coinvolto le ragazze e i ragazzi che hanno partecipato ai percorsi laboratoriali svolti nella scuola media G. Negri e nella scuola superiore IIS Galilei-Luxemburg, durante il progetto Respect - San Siro.

Ogni volta che esce un nuovo numero della fanzine lo spazio si apre al quartiere, raccontando cosa è stato fatto ed accogliendo le necessità degli abitanti.

Il quarto numero, uscito il 3 giugno, è LA CITTÀ BAMBINA.

  • Progetto Respect - San Siro 

In collaborazione con il Comune di Milano, Codici Ricerca e Intervento e Il Telaio della Arti sono stati attivati dei laboratori con alcune classi della scuola media G. Negri, dell’Istituto Superiore G. Galilei - R. Luxemburg di Milano, con il doposcuola del Il Telaio delle Arti e con i bambini della scuola dell’Infanzia di Via Paravia. Il focus di questi laboratori è stato quello di far riflettere bambini e ragazzi cercando risposte a domande su vedono il quartiere, come lo vivono e come lo cambierebbero se potessero farlo. L'arteterapia, l'esplorazione e l'espressione corporea cono stati solo alcuni degli strumenti usati nella conduzione dei laboratori, durante i quali i ragazzi hanno prodotto diversi output che verranno usati nella realizzazione in un murales che verrà fatto in piazzale Segesta a fine settembre dal collettivo artistico Boa Mistura.

  • Scuola dell'Infanzia di Via Paravia

In questi mesi è stata coinvolta anche la fascia d'età dei più piccoli. Grazie alla collaborazione con Bambini Bicocca abbiamo coinvolto i bambini della Scuola dell' Infanzia di Via Paravia a immaginare il futuro dello Spazio. Il progetto è partito con un racconto della storia della cascina supportato da immagini storiche, dopo di che si è sviluppato uscendo dalla Scuola ed entrando attivamente nel luogo dove sorgerà il nuovo centro culturale. I bambini hanno esplorato lo spazio, raccogliendo i "tesori" che trovavano e successivamente, con le ricchezze trovate hanno costruito "La Biblioteca delle Cose".

A settembre si attiveranno differenti altri progetti e collaborazioni sul territorio.